Manarola il borgo

Manarola Via dell'AmoreVia dell'Amore - Manarola

Uno dei sentieri più famosi d'Italia e conosciuto in molte parti del mondo è chiamato "Via dell'Amore" e collega nel suo tratto più semplice e romantico (1 km - 25 min), gli abitati di Manarola e Riomaggiore.
È percorribile pagando un biglietto il cui ricavato viene utilizzato per i lavori di manutenzione per la salvaguardia del territorio e dei sentieri soggetti ai fenomeni dell'erosione. Per chi proviene in treno è utile acquistare un biglietto particolare denominato "carta Cinque Terre Treno" che consente l'ingresso gratuito al sentiero, l'uso dei bus elettrici nei borghi attraversati, l'ascensore di Riomaggiore e l'accesso al museo della Memoria a Riomaggiore e dello Sciacchetrà a Manarola.
Le origini del sentiero risalgono tra il 1926 e il 1928 quando venne costruito con lo scopo di raggiungere una polveriera ben lontana dagli abitati per la preparazione delle mine utilizzate nella costruzione delle gallerie ferroviarie che collegano Manarola e Riomaggiore. Una volta abbandonato venne sistemato dai locali con pazienza, più volte bloccato per frane è stato recentemente ben sistemato ed offre un'occasione unica per poter ammirare scorci mozzafiato sulla bellissima costa della Riviera Ligure di levante.
Da Manarola è possibile inoltre raggiungere la vicina Corniglia attraverso il sentiero n. 2 detto anche sentiero azzurro (2 km - 1 h circa): Dalla Stazione di Manarola si percorre il tunnel e poi si svolta a sinistra verso la Marina, dove si può scegliere: o salire per l’antico selciato che passa accanto al cimitero, oppure percorrere la passeggiata a mare Birolli di Punta Bonfiglio, sino allo scalo di Palaedo, e da qui risalire per il nuovo “Sentiero delle Trasparenze Marine”, sino ad incrociare l’originario sentiero n. 2 in località Laghi (alt. m. 35). Qui la via pedonale assume un andamento dolce per tutta la lunghezza del sottostante Spiaggione di Corniglia. Superato il sottopasso ferroviario, il sentiero risale per arrivare in Stazione, dove c’è un punto di ristoro, e poi si arriva ai piedi della scalinata Lardarina, che porta al paese di Corniglia.