Portovenere il borgo antico

San Lorenzo a PortovenerePortovenere Madonna Bianca

A Portovenere dal 1399 viene celebrato ogni 17 agosto il miracolo della Madonna Bianca patrona della cittadina, e richiama migliaia di persone da tutta la vicina provincia.
Le celebrazioni religiose iniziano già all'alba con una processione proveniente dalla frazione Le Grazie, che dopo la benedizione dell'immagine prosegue verso la chiesa di San Lorenzo dove viene celebrata la messa. Alla notte il borgo viene illuminato da circa 2000 tra fiaccole e lumini e la processione attraversa le vie del borgo accompagnata dal suono delle barche ormeggiate nel porto a salutare l'arca contente l'immagine della Vergine, tra la moltitudine dei fedeli.
Al termine i festeggiamenti terminano con uno spettaccolo pirotecnico.
Il miracolo secondo la tradizione avvenne nella notte tra il 16 e 17 agosto del 1399 nell'abitazione di un tale Luciardo dove si ritrovava l'immagine sbiadita della Vergine su di una pergamena.
In quel periodo il borgo era flagellato da peste, carestia e discordie e Luciardo Borghesi si trovava a pregare di fronte all'immagine sbiadita di Maria, quando improvvisamente la pergamena ritrovò vivacità di colori e forme mostrando oltre alla Madonna Bianca anche il Bambino e i due santi raffiguranti su di essa. Alla notizia la gente del borgo accorse e si raccolse in preghiera.
Il miracolo della trasfigurazione venne controfirmato da ben 60 testimoni oculari alla presenza di un notaio.
Si racconta che il dipinto giunse per mare intorno al 1200 in un tronco di cedro del libano, un mezzo utilizzato all'epoca per il trasporto di reliquie, oggetti sacri e iconografie nelle navi di ritorno dalla Terra Santa.