Corniglia il rosone della chiesa

Corniglia la spiaggia di Gùvano

Corniglia pur essendo l'unica delle Cinque Terre a non avere un diretto accesso al mare trovandosi a circa 90 metri sul livello del mare, ospita una delle più belle spiagge di tutta la costa di levante della Liguria.
La spiaggia di Gùvano, famosa negli anni settanta per essere stata meta di nudisti ed Hippy è ancora oggi meta di naturisti.
È locata in un'incantevole baia tra Corniglia e Vernazza e la si può raggiungere in 3 modi. Il più comodo è sicuramente dal mare per chi possiede un piccolo natante, altrimenti da terra è raggiungibile dal sentiero azzurro che collega Corniglia a Vernazza o da un tunnel dismesso della ferrovia.
Usciti dalla stazione di Corniglia si prosegue verso la scalinata che porta al paese, alla base di quest'ultima si scende dal lato che porta al mare, l'ingresso del tunnel è poco visibile e posto dietro alcuni edifici, si suona il campanello per farsi aprire. Il servizio della galleria è a pagamento e salvo cambiamenti costa 3 euro, e permette con i suoi 500 metri di risparmiare molta fatica e di poter ammirare la bellissima baia.
La spiaggia è di sabbia e sassi in un litorale a forma di mezza luna circondato da speroni di roccia che cadono a picco nel mare dove l'acqua è cristallina dal fondo sassoso.
L'altro percorso via terra (1ora e 15 minuti) è attraverso il sentiero azzurro verso Vernazza, si seguono le indicazioni "Freebeach".
A Corniglia oltre a questa spiaggia ve ne sono altre due più facilmente raggiungibili: lo spiaggione di Corniglia e la Marina di Corniglia. Il primo si trova nei pressi della stazione del treno, subito dopo le baracche del Villaggio Europa. La seconda è posta sotto il paese nel versante in direzione Vernazza, raggiungibile con una scalinata dal centro del paese.