Tellaro panorama a 360°

Frana a Tellaro - 22 dicembre 2010

Il 22 dicembre 2010, dopo un lungo periodo di abbondanti piogge, un fronte franoso (largo 30 metri e lungo 70) di fango pietre ed alberi si è abbattuto sulla strada provinciale che collega Lerici a Tellaro e Fiascherino, al di sopra del lussuoso stabilimento balneare Eco del Mare. È stata una fortuna che nessuno è stato coinvolto, data anche l'ora, poco prima delle 8 del mattino quando molti si muovono per andare al lavoro (l'autobus che accompagna i bambini a scuola è stato bloccato poco prima).
Tempestivi i soccorsi con i vigili del fuoco e la protezione civile che hanno potuto solo constatare l'accaduto per poi attivarsi ed assicurare a Tellaro e Fiascherino un contatto con il resto del mondo. L'economia del paese, fondata molto sul turismo, ha subito un duro colpo anche perché il tutto è successo alla vigilia di Natale, quando il borgo si anima di turismo la sua primaria fonte di sostentamento.
Capitaneria di Porto e Protezione Civile hanno portato i beni di prima necessità via mare, e la distribuzione è stata organizzata dalla Società di Mutuo Soccorso di Lerici che ha allestito un punto di approvvigionamento.
Fortunati coloro che avevano l'auto oltre la frana, poiché si stimano tre mesi per la risistemazione della zona e probabilmente solo in parte.
È stato riattivato il servizio di traghetti (di solito funzionante solo nella bella stagione) per permettere alla popolazione di spostarsi nella vicina Lerici (mare permettendo). Inoltre è stata trasportata da un elicottero della Marina Militare un ambulanza sul posto con una postazione di soccorso attiva 24 ore su 24.
L'unico collegamento via terra è la ripida stradina che collega Golden Beach (Fiascherino) a La Serra, che però da una nuova regolamentazione straordinaria, è accessibile solo ai mezzi di soccorso, di polizia e di un bus navetta che assicura un servizio continuo.
Un breve tratto a piedi (100 m circa) collega questa stradina alla frazione di Lerici La Serra.

Il tuo browser non supporta JavaScript oppure hai disabilitato JavaScript.